A PROPOSITO DI INGIURIE E DIFFAMAZIONI A MEZZO INTERNET BLOG di Giorgio Linguaglossa

Il malcostume

 jeff_koons-cicciolina


jeff_koons-cicciolina

Narro i fatti. In data 8 luglio 2014 alle ore 19,08 ho scritto, su questo blog, questo commento:

«Leggo in un articolo del blog “La presenza di erato” un articolo di tale Rocco Fioravanti il quale scrive: «impotente fisico e mentale», locuzione indirizzata ad un ignoto interlocutore.

Ciò premesso, invito il signor Fioravanti (presumo nome di comodo adottato da qualcun altro) a non schermarsi dietro l’anonimato, ma, se ha coraggio, lo dimostri scrivendo il nome e cognome dell’ignoto destinatario dell’insulto, così potrà fare i conti con una denunzia per ingiuria e diffamazione.

Lanciare il sasso e nascondere la mano è un gesto ancora più ignobile che lanciarlo».

Nell’articolo in questione si accenna anche ad «un blog marcescente» senza altra indicazione utile a identificare il «blog» e altra locuzione diretta a chi «sputa su Maffìa»,  di dubbio gusto, ma anche qui senza fornire alcuna indicazione precisa in ordine alla identificazione delle persone in questione.

*

jeff koons camera da letto rosa salmone

jeff koons camera da letto rosa salmone

Apprendo oggi, 9 luglio, 2014, ore 7.50, che (a meno che non si tratti di un caso di omonimia) esiste un tale signor Rocco Fioravanti che è un assessore comunale del comune di Roseto Capo Spulico (Calabria) luogo di nascita di tale Dante Maffìa (candidato al premio Nobel con delibera dello stesso Consiglio Comunale).

Mi chiedo, per chiudere bene il cerchio, con chi abbiamo davvero a che fare?

*

In seguito a ciò, in data 9 luglio alle ore 8,00 ho inviato una e-mail al sindaco del comune di Roseto Capo Spulico segnalandogli gli insulti che il suo (presunto autore dell’articolo) assessore Rocco Fioravanti ha usato nel suo scritto invitandolo a verificare se il suo assessore sia veramente l’autore dell’articolo e, nel caso positivo, a prendere provvedimenti sanzionatori o cautelativi nei confronti del suo collaboratore alla cosa pubblica.

*

maschera Questi i fatti. E ciascuno può trarre dai fatti narrati una propria opinione al riguardo. Io mi limito soltanto ad aggiungere, per completezza di esposizione per i lettori del blog, che l’assessore Rocco Fioravanti fa parte di quel medesimo Consiglio Comunale di Roseto Capo Spulico che con delibera consiliare del 2012 ha proposto il Dante Maffìa alla candidatura del premio Nobel.

Mi sembra che le tessere del puzzle combacino. E che il volgare, il ridicolo e il grottesco non hanno limiti.

Annunci

1 Commento

Archiviato in Senza categoria

Una risposta a “A PROPOSITO DI INGIURIE E DIFFAMAZIONI A MEZZO INTERNET BLOG di Giorgio Linguaglossa

  1. A ciascuno il suo!
    Nel senso che anche a me sembra che il volgare, il ridicolo e il grottesco non abbiano limiti, per te in questa vicenda molto spiacevole, per me nella mia con la persona che rifiuta per iscritto il rispetto nei miei confronti.
    Giorgina Busca Gernetti
    .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...